Fecondazione Assistita

Archivio di: June 2013

 

Biotecnologie della Riproduzione vs. Legislatore cieco

L’unico corso in Italia in Biotecnologie della Riproduzione è quello offerto dall’Università di Teramo.

In questo video, interviste a diversi professori dell’Università di Teramo, da Filomena Gallo, docente di Diritto e Legislazione sulle Biotecnologie in campo umano, a Paolo Berardinelli, docente di Citologia, a Luisa Gioia, Presidente del Corso, e a Luciano D’Amico, Rettore dell’Università.

 

Lettera a un bambino che è nato

Questa sera alle ore 18.30 alla biblioteca comunale di San Gemini, in provincia di Terni, verrà presentato il libro “Lettera a un bambino che è nato”, della scrittrice ternana Raffaella Clementi. Molto bello il motivo per cui Raffaella ha deciso di scrivere il suo libro:

All’inizio queste pagine dovevano essere solo un diario per mio figlio. Volevo regalarglielo per il suo primo compleanno. Poi, poco tempo dopo la sua nascita, ho deciso di aprire un blog per raccontare la mia esperienza ad altre donne, per condividere le sofferenze appena passate e la gioia, e per dare speranza a quante hanno deciso – o meditano – di ricorrere alla fecondazione in vitro. E’ un percorso duro e sentivo il bisogno di dare un senso a quanto avevo vissuto, in un certo modo di “restituire” la fortuna che mi era capitata, raccontando qualcosa che normalmente si preferisce tacere.

Di qui il passo a farne un libro è stato breve. Un libro in cui Raffaella parla dei sentimenti e delle emozioni di una donna che vuole diventare mamma grazie alla fecondazione assistita.

 

Severino Antinori per la Fecondazione Eterologa

Se il ministro della Salute non interviene subito per modificare la Legge 40, il professor Severino Antinori, presidente dell’associazione mondiale di medicina della riproduzione, annuncia che sarà battaglia: “dal 1° gennaio proclamiamo la disobbedienza civile: in Italia le donne da noi potranno fare la Fecondazione Eterologa, a Milano e a Roma, in due dei principali centri italiani”. Non solo: “faremo anche la ricerca sulle staminali e tutte le altre cose che sono state proibite”. Un Antinori battagliero lancia un appello-provocazione al neo Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: “dia un segnale di buon senso e cambi la legge entro fine anno”. In quel caso l’iniziativa di protesta rientrerà.

 

Ormone naturale per la Fecondazione Assistita

E’ nato in Inghilterra il primo bambino concepito grazie alla fecondazione in vitro dopo stimolazione con l’ormone kisspeptina, un ormone naturale che non provoca i problemi legati alla iperstimolazione ovarica che colpisce una piccola percentuale delle donne che si sottopongono alla stimolazione ovarica con i normali procedimenti, in particolare se affette da sindrome dell’ovaio policistico.

Lo studio è stato condotto dall’Imperial College di Londra. Leggi tutto sul Guardian (in inglese).

 

Fecondazione Assistita a Thiene

Dopo 10 anni di presenza all’ex ospedale Boldrini, il Centro pubblico di Procreazione Assistita di Thiene ha trovato una nuova casa all’interno dell’Ospedale Unico. A oggi, sono oltre 2500 le coppie che si sono rivolte al Centro, unico della provincia di Vicenza, e 354 i bimbi nati, tutti sani. Il 43% delle donne che si rivolgono al Centro ha un’età compresa tra i 35 e i 39 anni, il 40% meno di 34 anni, il resto da 40 anni in su. Per maggiori informazioni, leggi tutto su Thiene Online.

 

Filomena Gallo a Teramo

Martedì 18 giugno alle ore 10.30 Filomena Gallo, avvocato, autrice di diverse pubblicazioni in materia di diritto di famiglia, docente di legislazione e bioetica del Corso in Biotecnologie della riproduzione dell’Università di Teramo nonché Segretario dell’Associazione Luca Coscioni, presenterà nell’Aula Tesi del Dipartimento di Scienze Biomediche di Teramo, in piazza Aldo Moro 45, il libro “Il Legislatore cieco. I Paradossi della legge 40 sulla fecondazione assistita” (Editori Riuniti), scritto con Chiara Lalli.

 

Fecondazione Assistita: Regole trasparenti nel Lazio

Il nuovo Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha deciso di dare regole chiare e trasparenti ai trattamenti di Fecondazione Assistita. La procedura per accedere ai servizi di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita, come viene ancora chiamata come retaggio della Legge 40, ormai demolita nelle sue assurde linee-guida ma formalmente tuttora in vigore) è totalmente informatizzata; le prime domande dovranno essere inoltrate utilizzando il sito della Regione entro il 31 luglio.

 

Fecondazione Assistita in Argentina

L’Argentina, come già da qualche anno la Spagna, estende il diritto a trattamenti pubblici di Fecondazione Assistita a tutte le donne, comprese le donne single o che hanno una compagna.
Il provvedimento passa quasi all’unanimità, con un solo voto contrario. Leggi l’articolo su Clarín.