Fecondazione Assistita

Fecondazione Assistita in Inghilterra

CHI: in Inghilterra l’accesso alle tecniche di Fecondazione Assistita è aperto a tutti, coppie eterosessuali sposate o conviventi, come pure a donne single o coppie di donne. Non c’è un limite ufficiale all’età, ma di solito non si va oltre i 44-45 anni per le donne.

COSA: ecco una panoramica della situazione in Inghilterra per quei trattamenti vietati in Italia.

1- Crioconservazione: la crioconservazione degli embrioni è consentita.

2- Diagnosi pre-impianto: la diagnosi pre-impianto è consentita; la selezione del sesso è vietata, tranne nei rari casi in cui serva a evitare la trasmissione di una malattia genetica legata al sesso.

3- Fecondazione Eterologa: La Fecondazione Eterologa è consentita in tutte le sue forme: donazione del seme, donazione di ovociti e donazione di embrioni. Nel 2005 è stato però abolito l’anonimato per donatori e donatrici. Come conseguenza, è purtroppo crollato drasticamente il numero di donazioni: oggi le liste di attesa per la fecondazione eterologa in Inghilterra sono talmente lunghe che anche i pazienti inglesi si rivolgono ormai all’estero.

4- Maternità surrogata: La Maternità Surrogata è consentita e disciplinata fin dal 1985 dal Surrogacy Arrangements Act: gli aspiranti genitori devono essere maggiorenni, coniugati, di sesso diverso e almeno uno dei due deve essere genitore biologico del bambino. Inoltre, devono essere entrambi residenti in Gran Bretagna. Quindi, no stranieri, a meno che siano residenti.