Fecondazione Assistita

Fecondazione Assistita in Francia

CHI: Al momento in Francia i trattamenti di Fecondazione Assistita sono disponibili solo per coppie eterosessuali sposate o che siano in grado di dimostrare una convivenza stabile da almeno 2 anni. E’ possibile che le cose cambino, dopo l’approvazione dei matrimoni omosessuali, ma per il momento i trattamenti non sono disponibili per donne single o per coppie di donne.

COSA: ecco una panoramica della situazione in Francia per i trattamenti vietati in Italia.

1- Crioconservazione: La crioconservazione degli embrioni è consentita. Una volta all’anno le coppie i cui embrioni sono surgelati dovranno decidere cosa fare di quegli embrioni, se tenerli ancora congelati, donarli ad un’altra coppia, destinarli alla ricerca scientifica o chiedere che siano distrutti.

2- Diagnosi pre-impianto: La diagnosi genetica preimpianto (diagnostic pré-implantatoire o DPI) è consentita solo su dietro autorizzazione da richiedere all’Agence de la Biomédecine. Anche per questo motivo, si tratta di una tecnica scarsamente applicata in Francia.

3- Fecondazione Eterologa: La fecondazione eterologa è consentita: sono consentite sia la donazione di seme, sia l’ovodonazione, ma non tutte e due insieme allo scopo di formare un embrione (mentre è possibile in teoria la donazione di un embrione che un’altra coppia aveva criocongelato, pensando di usarlo per un proprio progetto di maternità). La donazione di seme o uova deve essere sempre non solo anonima, ma anche gratuita. Come conseguenza, vi sono pochi donatori e soprattutto poche donatrici. Le liste d’attesa sono di 1-2 anni e pochi centri praticano l’ovodonazione.

4- Maternità surrogata: in Francia la maternità surrogata è vietata, come in Italia.