Fecondazione Assistita

Fecondazione: finalmente una sentenza laica

La Corte costituzionale ha finalmente stabilito che l’art. 14 della Legge 40 sulla PMA è incostituzionale, in quanto anche in questo delicato campo è sempre e solo il medico curante, e non il legislatore, in nome di un qualche non meglio identificato principio morale, a dover operare le scelte professionali che meglio si adattano al caso concreto, e il limite massimo dei tre embrioni e l’obbligo dell’unico e contemporaneo impianto previsti dall’art. 14 non consentivano

“la valutazione, sulla base delle più aggiornate e accreditate conoscenze tecnico-scientifiche, del singolo caso sottoposto al trattamento, con conseguente individuazione, di volta in volta, del limite numerico di embrioni da impiantare, ritenuto idoneo ad assicurare un serio tentativo di procreazione assistita, riducendo al minimo ipotizzabile il rischio per la salute della donna e del feto”.

Finalmente.

Per una critica della Legge 40 e una previsione del futuro, Simone Luciani:
Fecondazione assistita, è servita la Consulta per ribadire le ovvietà.

Sorry, the comment form is closed at this time.