Fecondazione Assistita

Adotta un embrione – altrui

Il Tribunale di Firenze ha rigettato l’assurda richiesta del presidente del comutato cattolico integralista Verità e Vita di essere nominato “curatore speciale” di alcuni degli embrioni (!) – neanche si trattasse di un minore in mano a genitori non degni! – di una paziente milanese malata di esostosi multipla che si stava sottoponendo a fecondazione assistita e che non voleva impiantare embrioni che avrebbero trasmesso la malattia al suo bambino.

Sorry, the comment form is closed at this time.